Motta e la discarica degli scarica barile
La versione degli ex sindaci: «Io non c'entro»

Cronaca - «È una pertinenza del Consiglio comunale». «Io ho sempre dato il mio diniego al rinnovo delle autorizzazioni». Gli ex primi cittadini mottesi, Nino Santagati e Angelo Giuffrida, respingono le accuse di aver avallato l'ampliamento dell'impianto di proprietà della Oikos spa. Oggi al centro di polemiche e indagini della magistratura

Riposto, due tentati omicidi
Lotta tra clan, nove arresti

Cronaca - I carabinieri di Giarre hanno ricostruito il doppio tentato omicidio di domenica 6 luglio. All'alba sono stati arrestati i tre presunti responsabili del primo agguato, vicini al clan Santapaola. Tra questi Luigi Falzone, vittima del secondo attentato a Riposto. Contro di lui un commando di sei persone. Nelle intercettazioni anche i colpi di arma da fuoco

Degrado in viale Nitta 12
«Qui ci piove dentro casa»

Cronaca - Scalini distrutti, bocchettoni antincendio non funzionanti, le armature del cemento a vista e calcinacci che cadono. E' questa la descrizione che Alessandro, residente in viale Nitta 12, fa del complesso di edifici popolari dove abita. E alla proprietà, il Comune di Catania, chiede un intervento urgente: «Potrebbe scapparci il morto, come a Napoli». Guarda le foto

L'elezione dei pescivendoli
«Ma tanto iu votu Juventus»

Cronaca - Vogliono parcheggi gratuiti, bagni pubblici, controlli contro i borseggiatori. Le cose da migliorare al mercato del pesce di Catania, per chi ci lavora, sono tante. E di proporle all'Amministrazione dovranno occuparsi i loro rappresentanti, che oggi avrebbero dovuto essere eletti, se non fosse venuto meno il quorum. Forse perché le elezioni non erano sentite. Tanto che alla domanda «Tu cu voti?», qualcuno ha risposto «Juventus»

«Controlli in via Crociferi»
Interviene l'amministrazione

Cronaca - Dopo la segnalazione di una nostra lettrice, la polizia municipale ha predisposto un sopralluogo a caccia di tavolini e mezzi posteggiati fuori norma. L'assessore alle Attività produttive: «Prestiamo grande attenzione alle concessioni da rilasciare in una zona così importante»

Via Crociferi, altra denuncia
«Tra cestini divelti e urina»

Cronaca - Dopo la segnalazione di Anna, una lettrice di CTzen, sulla via patrimonio dell'Unesco invasa da tavolini e motorini in sosta sui marciapiede, risponde Euplio Archeo, nickname di un catanese che ha fotografato la strada all'indomani del sabato sera. Scatti che immortalano resti di vandalismo e pericoli per i passanti. Guarda le foto

Oda, servizio a rischio
Storia di un piccolo paziente

Cronaca - Preoccupazione, ma anche solidarietà. Sono queste le sensazioni che spingono la nonna di A., uno dei bimbi disabili assistiti dal centro i cui lavoratori in questi giorni stanno protestando perché non ricevono lo stipendio da diversi mesi. A rischio non solo un servizio terapico, ma anche pubblico che altrimenti molti non potrebbero permettersi

Hai un'opinione da condividere o una notizia da segnalare? Fai sentire la tua voce.

Parcheggio in aeroporto
«Furto collettivo di 2 euro»

Sondaggio

Domenica torna l'isola pedonale al lungomare. La Confcommercio, critica, propone la chiusura solo nel pomeriggio

Visualizza Risultati

Loading ... Loading ...

Lungomare liberato
«Più eventi, ogni domenica»

Cronaca - Mostre, live musicali, artisti di strada e gare sportive. Ma anche più pulizia e la pista ciclabile. Sono alcune delle proposte del gruppo di cittadini promotori della pedonalizzazione domenicale della scogliera etnea, esposte in una lettera al sindaco Enzo Bianco protocollata in attesa della prossima edizione. Affinché si pensi anche a una chiusura  non solo estiva

Ex Wind Jet vs Vito Riggio
«L'Enac fa figli e figliastri»

Cronaca - Il numero uno dell'Enac guiderà l'operazione di ricollocamento degli esuberi di Alitalia. «Tutte le compagnie che operano in Italia dovrebbero essere obbligate a pescare nella lista degli ex lavoratori Alitalia e lo stesso vale per gli aeroporti», ha dichiarato a Repubblica, facendo infuriare i cassaintegrati della low cost etnea

Motta contro la discarica
«Carrà, conflitto d'interessi»

Cronaca - A tre giorni dall'operazione che ha smantellato un sistema di corruzioni nel mondo dei rifiuti, nel Comune dove ha sede l'impianto Tiritì si è tenuta un'assemblea pubblica a cui ha partecipato anche il sindaco di Misterbianco. Attacchi al primo cittadino mottese e al governatore: «Crocetta deve revocare questo cazzo di decreto»

Scherma, oro alla Fiamingo
Catanese in cima al mondo

Sport - La 23enne originaria di San Giovanni La Punta ha vinto ieri l'oro nella spada individuale. Un successo che all'Italia mancava da 20 anni. «Quando ho avuto la certezza di essere in zona medaglie ho lottato per rispedire indietro le lacrime», racconta a CTzen l'atleta che non ha mai pensato di lasciare la Sicilia. Anche per il livello di eccellenza raggiunto dal movimento catanese. «Ci sono sei società tutte molto competitive». Il 23 si torna in pedana per la gara a squadre

Confiscati beni a Di Dio
Case, conti e mezzi

Cronaca - Dopo la condanna in primo grado a 20 anni per associazione mafiosa ed estorsione, è scattata la requisizione dei possedimenti per quello che i magistrati hanno definito il boss di Ramacca. Uscito dal carcere nel 2003, si sarebbe adoperato per ricostruire il gruppo criminale nella zona di Palagonia. Guarda le foto

Protesta dei lavoratori Oda
Occupata la cattedrale

Cronaca - Non ricevono lo stipendio da cinque mesi 400 dipendenti della fondazione legata alla Curia di Catania che assiste i disabili. In dodici hanno occupato la cattedrale. «Vogliamo due mesi di arretrati e un incontro col vescovo Gristina», affermano. Costretti al digiuno perché nella basilica gli è stato vietato mangiare. Guarda le foto

Migranti al Palaspedini
Rissa sfiorata con italiani

Cronaca - Condizioni igienico-sanitarie precarie, mancanza di sicurezza e di controlli, insicurezza. «Uomini e donne lasciati in balia di se stessi». I vertici dell'associazione etnea descrivono la situazione difficile che si ripete da giorni all'interno della struttura sportiva e rinnovano l'appello per la creazione di una rete di accoglienza. Ieri sera l'esasperazione ha provocato anche una rissa 

Gela, plastico Eni in chiesa
Parroco: «Per far riflettere»

Cronaca - «L'Eni ha distrutto l'ambiente e poi abbandona più di 5mila che hanno imparato a convivere con le morti». Così don Giorgio Cilindrello, parroco della chiesa di San Francesco d'Assisi a Gela, spiega il senso del plastico raffigurante la raffineria all'interno del luogo di culto e che ha scatenato tante polemiche

I nostri partner

Lavoro Catania