Piazza Castello, wi-fi libero con lo sponsor
Il sindaco: «Vogliamo estenderlo ovunque»

La piazza centrale del comune di Acicastello, omonima del comune, è diventata una Wi-Fi zone. Una sperimentazione in una piccola porzione del comune rivierasco, ma l’amministrazione pensa già a ipotesi per la copertura completa

wi-fi interna

Piazza Castello, nel comune di Acistello, da poco più di 24 ore è diventata una Wi-Fi zone. Il comune castellese avvia dunque la sperimentazione per una connessione ad internet libera per gli utenti. Lo annuncia orgoglioso il sindaco del comune rivierasco Filippo Drago, insieme con il consigliere Antonio Maugeri, promotore dell’iniziativa. «Un servizio all’avanguardia e senza nessuna spesa per il Comune e i suoi cittadini» afferma Drago a cui fa eco Maugeri, sottolineando l’importanza del servizio «non solo per i cittadini, ma anche per i turisti che vengono a visitare il nostro territorio» dice. La connessione libera è possibile grazie alla collaborazione con la società FreeLuna che come spiega Maugeri «opera già con altri enti pubblici». La FreeLuna offre connessione gratuita in cambio di banner pubblicitari.

Per accedervi è necessario scaricare l’applicazione in basso a destra sul sito della società, registrarsi e attendere un messaggio con la password sul cellulare. «Ho testato personalmente la connessione e funziona benissimo, basta registrarsi la prima volta per poter poi accedere quando si vuole» commenta il sindaco Drago. L’operazione è iniziata con una delibera di fine anno presentata in consiglio comunale da Maugeri e votata all’unanimità. «Da allora abbiamo fatto una ricerca per capire quali potevano essere le condizioni migliori per offrire il servizio e si è proposta questa società. L’offerta è ottima perché non costa nulla ai cittadini» spiega il consigliere.

La sperimentazione durerà un anno, intanto però si pensa già a trasformare l’intero comune in una Wi-Fi zone. «C’è un problema però – spiega Filippo Drago – Ad Acicastello è stato facile perché avevamo già una linea, nelle altre zone invece non c’è». Un problema importante, ma per il quale il sindaco propone una soluzione. «Servirebbe qualcuno che mettesse a disposizione la sua rete. Senza oneri e prendendo tutte le sicurezze necessarie». Nell’attesa di capire se è possibile estendere la rete libera anche alle altre frazioni del comune di Acicastello e quanto tempo ci vorrà, non rimane che sperimentare la nuova Wi-Fi zone. Speriamo che non diventi una missione impossibile per gli utenti. Solo loro potranno valutarla, anche se probabilmente la prova del nove ci sarà solo questa estate, quando i bagnanti sotto il castello e gli amanti della passeggiata riempiranno la piazza. La connessione reggerà?

 

[Foto di: Comune di Acicastello ]

Presto CTzen e LinkSicilia diventeranno un solo giornale. Un nuovo nome, un nuovo sito, ma l'informazione onesta di sempre.