Wind Jet, gli ex lavoratori in piazza Università
«Cerchiamo l’appoggio delle istituzioni»

windjet_interna

Sono tornati a manifestare i dipendenti della ormai ex compagnia aerea etnea. Questa mattina, davanti alla sede del Comune di Catania, erano una ventina, «in rappresentanza di un centinaio di lavoratori di tutti i reparti». «Tra le nuove compagnie e l’apertura di Comiso, il ricollocamento anche di dieci persone sarebbe un buon risultato», spiega una delle manifestanti. E si fa avanti l’ipotesi di un impiego nei nuovi progetti turistici previsti dal Pua

Unict, Lucio Maggio ignora la sospensione
«Continuerò ad esercitare le mie funzioni»

lucio_maggio

Dopo la decisione di ieri del consiglio d’amministrazione dell’ateneo catanese di sospenderlo, il direttore generale fa sapere di non avere nessuna intenzione di lasciare. Tra burocrazia, mancato riconoscimento dell’autorità del cda e senso di responsabilità, spiega lui stesso in una lettera. Non senza un passaggio sull’eventuale danno alle casse dell’ente che la decisione comporterebbe: un dirigente pagato per non lavorare

Wind Jet, mercoledì sit-in dei dipendenti
«Abbandonati al nostro destino»

hostess wind jet_interna

Da quasi due anni in cassa integrazione per la chiusura della low cost etnea, il personale annuncia di voler tornare a far sentire la sua voce con un sit-in in piazza Università il 23 mattina, per chiedere al sindaco di istituire un tavolo di concertazione sulla ricollocazione. L’iniziativa è organizzata da un comitato di otto persone, per la maggior parte personale di terra, finora rimasto in silenzio. Ma l’adesione non si preannuncia numerosa

Unict, sospeso il direttore generale Maggio
Cade un altro pezzo dell’era Recca

università interna

Lucio Maggio – considerato uomo di fiducia dell’ex magnifico Antonino Recca – è stato sospeso dal Cda dell’ateneo catanese. A contribuire alla decisione un durissimo faccia a faccia con il rettore Giacomo Pignataro culminato con un richiamo ufficiale, oltre a un nettissimo parere dell’Avvocatura di Stato proprio sui dirigenti nominati nel 2009. Ma il direttore amministrativo è già partito all’attacco, denunciando l’università al Tribunale del lavoro

Disoccupati, discriminati, in nero
I dottori Unict tre anni dopo la laurea

Laurea_giovane_interna

L’indagine Almalaurea fotografa la situazione dei laureati dell’ateneo catanese che hanno conseguito il titolo nell’anno accademico 2010-2011. Un bilancio non proprio rassicurante, con una percentuale di occupati che non va oltre il 40 per cento, molti impiegati con contratti anomali o non registrati e con stipendi diversi in base al genere. Per il 27 per cento di questa generazione l’agognato pezzo di carta conta poco o nulla

Coderdojo avvia una Palestra della mente
Informatica e filosofia a portata di bambino

palestra per la mente interna

Corsi di filosofia, storytelling, ma anche laboratori di tecnologia e programmazione web per una vera e propria palestra della mente. E’ quanto stanno organizzando i ragazzi di Coderdojo per i giovanissimi dai sette ai 14 anni. «Non esistono cose del genere a Catania e quindi abbiamo pensato di organizzarle noi», spiega uno dei curatori, Fabrizio Ferreri

Questioni di genere, studenti Unict rimandati
Giovani bigotti e timorosi di essere giudicati

Gay pride_interna

Meglio omofobi che progressisti. Questo, in estrema sintesi, il ritratto degli universitari intervistati su questioni relative all’orientamento sessuale e l’identità di genere. A condurre il sondaggio Vittoria, giovane studentessa e attivista per i diritti transgender. «Non è cattiveria, ma sono ignoranti». Una condizione che, purtroppo, porta ad aspetti da non sottovalutare: «La violenza nasce dall’ignoranza»

L’astronauta Parmitano incontra Catania
«Siamo figli di Ulisse, superiamo i limiti»

parmitano interna

È diventato il siciliano più famoso nel mondo per il suo viaggio a bordo della stazione spaziale internazionale. Moltissime le persone accorse nell’aula magna del dipartimento di Fisica dell’università etnea per ascoltare i racconti del cosmonauta, insignito anche della medaglia «dell’ordine del cannolo siciliano»

Il profilo di chi frequenta i centri commerciali
Uno su due lo considera un luogo di relax

centro sicilia iblis_interna

Giovani, catanesi e frequentatori dei centri commerciali non solo per comprare, ma soprattuto per svago: è questa la descrizione dei clienti delle numerose strutture della provincia di Catania secondo i dati raccolti da una ricerca avviata dall’Università di Catania nell’ambito del corso di laurea in Direzione aziendale

Gesualdo, archeologo catanese a Stanford
«Rinuncio alle mie radici per la ricerca»

busacca_interna

Gesualdo Busacca, 25 anni, ex studente del dipartimento di Archeologia di Unict e allievo della Scuola superiore di Catania, ha vinto un dottorato di ricerca quinquennale presso l’università di Stanford, in California. A settembre il trasloco nella Silicon Valley per l’ex studente etneo, che afferma: «Vivere in una realtà universitaria provinciale, come Catania, non deve essere un freno né un alibi»